WebAds e NativeJ, una partnership all’insegna dell’influencer marketing di qualità

WebAds e NativeJ, una partnership all’insegna dell’influencer marketing di qualità

Doppia intervista a Danilo Calvaresi, Social Media, Content & Influencer Marketing Manager di WebAds, e Manuela Crotti, Founder & Ceo di NativeJ

Milano, Ottobre 2019 – Lanciata nel 2016, NativeJ è una realtà italiana con un forte spirito internazionale che offre agli advertiser oltre 170 milioni di utenti al mese, con una crescita di +132% da inizio anno. WebAds è il Premium Publisher Network che dal 1997 gestisce la raccolta pubblicitaria e la tecnologia per conto degli Editori e dal 2019 valorizza in esclusiva le inventory d’eccellenza di NativeJ. La partnership tra le due aziende è stata annunciata solo all’inizio di quest’anno ma già diversi Brand hanno testato la piattaforma con buoni risultati. 

Vi definite la prima “piattaforma di native content distribution 100% social”: cosa significa?

Manuela Crotti: NativeJ è la prima piattaforma tecnologica nata in Italia per l’influencer marketing di qualità e la distribuzione di branded content via social post su pagine editoriali. Si tratta di una soluzione che di fatto crea un marketplace innovativo dove gli Advertiser possono pianificare le loro attività di brand storytelling e video seeding in whitelist, mantenendo sempre il pieno controllo sul contenuto, declinandole in maniera nativa sugli interessi dell’utente.

Il termine influencer ritorna al suo significato originale, includendo talent e personalità di riferimento per le loro community, ma anche grandi Editori e siti verticali capaci di dialogare in maniera concreta e di valore con le loro community. Il contenuto editoriale offerto dalle properties premium del bacino NativeJ può spaziare dalla recensione di prodotto, al contenuto di informazione, all’entertainment. Sono già oltre 800 le social properties nostre partner che hanno così l’opportunità di valorizzare le loro inventory social.

Il nostro obiettivo? Portare qualità ed efficienza in questo mercato in fase di evoluzione.

Quali sono i vantaggi?

M: I vantaggi sono numerosi: lato Advertiser innanzitutto il poter parlare con un unico referente che seleziona le properties secondo un algoritmo proprietario e utilizzando parametri molto stringenti, la realizzazione del piano editoriale e l’offerta di un servizio a 360 gradi che comprende creazione, pubblicazione, monitoraggio, ottimizzazione e reportistica in piena trasparenza. Offriamo un servizio qualitativo ed efficiente, tecnologico ma con costante supporto human-based, per una possibile pubblicazione delle campagne anche a 24/48 ore dalla richiesta, con risultati e KPI di assoluto interesse per il mercato.

Lato Publisher, come dicevamo, valorizziamo gli asset strategici delle pagine e dei profili social: la logica di NativeJ è multi-editore ed il giusto mix di Publisher (e/o influencer) è la chiave per il successo delle nostre campagne.

La partnership tra WebAds e Native J è partita lo scorso gennaio e già diversi advertiser hanno pianificato le loro campagne con voi. Secondo la vostra esperienza, cosa deve fare un Brand per beneficiare di tutti i plus della piattaforma di NativeJ?

Danilo Calvaresi: Ad oggi abbiamo collaborato con tutti i Centri Media e moltissimi clienti, i feedback sono stati sempre estremamente positivi. Tra i clienti che hanno sviluppato con noi delle attività davvero interessanti possiamo citare ad esempio Nuvenia e Koch Media, ma la lista è davvero lunga. L’utilizzo di properties premium, lo sviluppo di copy ingaggianti e la scelta di creatività impattanti, il tutto condito dalla creazione di progetti disegnati attorno alle specifiche esigenze dei brand, hanno portato a risultati concreti, spesso davvero superiori alle aspettative.

Qual è il supporto che WebAds dà gli advertiser nella pianificazione di una campagna social su NativeJ?

D: All’interno di WebAds abbiamo degli account dedicati a seguire queste attività in tutte le loro fasi; per un advertiser, come accennava Manuela, possiamo quindi essere l’interlocutore unico per realizzare qualsiasi tipologia di progetto social/content grazie ovviamente al supporto di NativeJ che ci aiuta nello scouting, nella realizzazione delle proposte e soprattutto nel far sì che tutto ciò che abbiamo garantito diventi realtà.

Facciamo particolare attenzione all’ottimizzazione delle attività in base ai KPI di campagna ed offriamo una reportistica dettagliata – anche durante la campagna stessa – con un occhio di riguardo al sentiment, informazione che viene sempre condivisa con il cliente.

Quando si parla di influencer si associa spesso una mancanza di trasparenza. Qual è la vostra politica?

M: NativeJ è nata anche per rispondere all’esigenza di trasparenza nel mondo dell’influencer marketing, offrendo quella che noi crediamo sia la reale evoluzione di questo mercato.

Innanzitutto, gli influencer e i Publisher sono selezionati dopo un’attenta analisi interna e coinvolti by-invitation-only, non dunque su iscrizione autonoma in piattaforma: non lavoriamo mai con profili ‘dubbi’ o magari cresciuti in maniera artificiale.

Applichiamo inoltre il regolamento dello IAP (Istituto di Auto disciplina Pubblicitaria) così come le indicazioni di Facebook e degli altri social in materia di trasparenza, privilegiando ad esempio il formato Branded Content su Facebook.

Attenzione, sfatiamo un mito: un utente che vede un post pubblicitario non è necessariamente un utente scontento: se è adeguatamente informato sulla sponsorizzazione e gli vengono offerti contenuti realmente interessanti potrà apprezzare il brand e continuare a seguirlo. Dipende tutto da come viene impostata la campagna: lo dimostrano le attività che abbiamo svolto negli ultimi mesi.

Sappiamo che state lavorando su diversi progetti per il 2020, ce ne potete anticipare qualcuno?

D: Le novità per l’anno prossimo saranno davvero moltissime, ma alcune non possono ancora essere svelate. Questo però possiamo dirlo: stiamo per rinnovare la partnership che continuerà quindi anche nel 2020! Stiamo inoltre valutando di creare un format ricorrente che riprenda il nostro primo evento tenutosi a luglio e che ha avuto un grandissimo successo, delle colazioni dove mettere in contatto tutti gli attori del mercato, parlando di news e presentando case interessanti dei nostri clienti.

© WebAds Srl P.I. IT01280390558